Benvenuto nella piattaforma

  • Step n.1
    MEMORIA è un valido sistema di archiviazione con un numero illimitato di cartelle e utili funzioni.
    Ma MEMORIA non si limita ad archiviare.
    MEMORIA vi permette di destinare adesso un messaggio di testo, un file audio, un video o altri file di qualsiasi tipo ad una o più persone da voi indicate che ne prenderanno possesso solo dopo la data che voi deciderete o solo al manifestarsi di determinate condizioni.
  • Step n.2
    Associando i file ad uno o più nominativi, questi saranno consegnati alle persone da voi indicate, solo dopo la data che deciderete o solo al manifestarsi di determinate condizioni. L'associazione tra file e nominativo si chiama "Disposizione".
  • Step n.3
    MEMORIA si accorge attraverso il TUTOR se sussistono le condizioni per dichiarare il sistema in allarme e quindi avvisare gli esecutori.
    Si verificano però delle circostanze nelle quali potreste essere voi a desiderare di impostare una data allo scadere della quale il sistema vada in allarme. Qualche esempio?
    Per alcuni un buon motivo potrebbe essere dieci ore di volo in aereo, mentre per altri un’ora di jogging. Oppure per alcuni una trattativa con un terrorista mentre per altri un incontro con l’ex... Alcuni potrebbero temere qualche ora in sala operatoria mentre altri qualche ora con la suocera. Chi pratica uno sport estremo potrebbe temere una curva a 300 Km all'ora, mentre chi è apprensivo può temere la discesa di una scalino.
    Quando ciò che temete sarà superato, ricordatevi di rimuovere la data impostata
  • Step n.3bis
    Il sistema è dotato di un TUTOR che registra gli accessi dell’amministratore
    Il TUTOR ha la funzione di tutelare l’amministratore che nonostante abbia effettuato disposizioni a vari beneficiari, si è dimenticato o non ha voluto impostare una data. La registrazione degli accessi comporta il reset del timer del TUTOR.
    Il periodo di allarme del timer del TUTOR è stabilito dall’amministratore stesso. Allo scadere di detto periodo se il sistema non rileva accessi da parte dell’amministratore sollecita lo stesso con inviti ad effettuare accessi. In assenza di accessi il sistema va in allarme e allo scadere del timer invia le comunicazioni agli esecutori nominati.
  • Step n.4
    L'Esecutore è colui che verosimilmente gode della vostra piena fiducia.
    L’ESECUTORE non può vedere le disposizioni lasciate ai depositari ma è colui che accedendo al sistema con il PIN che ha ricevuto, sblocca il sistema e quindi farà partire tutte le comunicazioni ai beneficiari. Vi ricordiamo che potete nominare quanti esecutori desiderate.
    Il primo che entra con il PIN disattiva gli altri PIN in possesso degli altri esecutori.
    A tal riguardo Vi consigliamo di leggere anche le istruzioni in merito alla messa in standby.
  • Step n.5
    Quali mansioni ha l’ESECUTORE?
    L’esecutore ha la funzione di assolvere alle vostre volontà e dato che quasi certamente lo avete nominato perchè avete piena fiducia in lui, sicuramente userà il PIN che ha ricevuto ed entrerà nel sistema per far partire le comunicazioni ai beneficiari da voi scelti.
    Ricordatevi che un vostro caro fedele amico o familiare che avete nominato esecutore può anche essere al tempo stesso beneficiario delle vostre disposizioni.
  • Step n.5bis
    Perchè è importante l’ESECUTORE AUTOMATICO FIDO?
    Vi consigliamo vivamente di mantenere la funzione preimpostata di esecutore automatico (FIDO) perchè potrebbe capitare che per sua volontà o per impossibilità sopravvenuta l’esecutore non faccia il suo dovere.
    Allo scadere del tempo che avete scelto (nel vostro profilo) se nessuno degli ESECUTORI è intervenuto, il sistema sarà sbloccato automaticamente da FIDO e le comunicazioni partiranno comunque.
  • Step n.6
    Tenete sempre aggiornati i dati dei vostri contatti in rubrica
    Vi consigliamo vivamente di mantenere sempre aggiornati i dati dei vostri contatti.
    Tra i vostri contatti avrete scelto alcuni beneficiari e/o addirittura nominato uno o più esecutori.
    Le comunicazioni che il sistema invia vengono effettuate attraverso SMS sui cellulari e attraverso EMAIL.
    Assicuratevi quindi che i numeri di telefono e gli indirizzi di posta elettronica da voi inseriti, magari anni addietro, siano sempre validi
  • Step n.7
    I beneficiari quanto tempo hanno per poter accedere ai loro file?
    Non esiste una vera e propria scadenza, ma il sistema MEMORIA non garantisce oltre i due anni. Difatti dopo due anni dalla messa in allarme del sistema e quindi dall’invio delle varie comunicazioni, MEMORIA potrebbe ritenere opportuno liberare lo spazio utilizzato dall’utente amministratore ritenuto a quel punto “UTENTE DISATTIVO”
    Altro caso nel quale MEMORIA non garantisce che i file rimangano accessibili al beneficiario è quello considerato “UTENTE RELOAD”. L’utente Reload si manifesta quando l’amministratore nonostante non abbia rimosso una data impostata o nonostante non abbia fatto accessi quando il TUTOR lo richiedeva, accede nuovamente al sistema dopo che le varie comunicazioni sono già state inviate. Se il beneficiario non ha provveduto ad entrare e scaricare i file, una volta che l’amministratore ha effettuato nuovamente l’accesso, questi non saranno più disponibili.
    SE vi state domandando in quali casi possiamo trovare l’Utente Reload, vi sorprenderemo rispondendovi che sono più numerosi di quanto possiate pensare. Qualche esempio?
    Dimenticanza di rimozione della data impostata o dimenticanza di accedere al sistema nonostante i tanti inviti che propone il TUTOR.
    Impossibilità tecnica non di breve durata a ricevere email e sms.
    Impossibilità tecnica non di breve durata ad accedere a qualsiasi dispositivo online o applicazione mobile.
    Impossibilità fisica non di breve durata dovuta a cause di forza maggiore che ostacolano la vostra volontà.
    Impossibilità fisica non di breve durata dovuta a problemi di salute poi risolti.